La chirurgia degli elementi dentari inclusi

Gli elementi dentari inclusi sono quei denti, che in seguito a molteplici cause, rimangono nella compagine ossea senza emergere all’interno del cavo orale.

E’ una problematica orale di frequente riscontro, infatti da studi epidemiologici si evince che circa il 20% della popolazione ne soffre. L’elemento dentario che con più frequenza si trova ad essere incluso è il terzo molare inferiore, seguito dal canino superiore. La risoluzione di questi quadri è differente a seconda del dente coinvolto: solitamente infatti il terzo molare va incontro ad avulsione poiché nella maggior pare dei casi non ha un’importanza funzionale, al contrario si preferisce eseguire il recupero ortodontico per il canino superiore, elemento che riveste un ruolo chiave per la funzione masticatoria.

La chirurgia estrattiva, in particolare quella inerente i terzi molari inferiori, è una chirurgia molto delicata e complessa, a causa delle importanti strutture neurologiche che si trovano in prossimità della sede chirurgica, è necessario quindi rivolgersi solo a coloro che si occupano nella quotidianità di chirurgia orale.