Chirurgia rigenerativa

Questa tecnica chirurgica permette di curare la malattia parodontale andando a ripristinare il normale livello osseo e gengivale attraverso la rigenerazione guidata dei tessuti.La metodica di cui stiamo parlando viene eseguita con l’ausilio di materiali specifici che permettono di ottenere, sfruttando dei precisi meccanismi biologici, la crescita selettiva delle cellule osee e parodontali. Questi materiali sono:

  • Membrane: permettono di isolare il difetto osseo. Vi sono due tipologie di membrane riassorbibili e non riassorbibili: quest’ultime sebbene più difficili nella loro gestione rappresentano indubbiamente uno strumento più affidabile per la rigenerazione dei difetti più ampi.
  • Sostituti ossei: si tratta di osso, che può essere di origine umana o animale. Questo si inserisce nel difetto e aiuta nella rigenerazione.

E’ una tecnica che presenta precise indicazioni e può dare eccellenti risultati, ma rappresenta una metodica molto complessa e tecnicamente difficile, di conseguenza è appannaggio esclusivo di professionisti esperti nelle tecniche rigenerative.